Carciofo di Paestum, espressione di qualità italiana

Carciofo di Paestum, espressione di qualità italiana

Il “Carciofo di Paestum”,  indica una varietà dello stesso ortaggio, detta “Tondo di Paestum”, che fa parte dell gruppo genetico “Romanesco”, che costituisce nel mondo dell’ortofrutta un simbolo di qualità italiana. Con il suo tipico colore verde con sfumature violacee delle “foglie” (brattee) interne, il “Carciofo di Paestum” viene curato, raccolto e controllato al sud della penisola italiana, nella Piana del Sele. Le carciofaie vengono seminate dagli operatori agricoli locali, grazie all’esperienza di anni ed anni di lavoro e sacrifici, tra luglio e settembre, ma solo dal mese di maggio sarà poi possibile raccogliere questi prodotti, figli della terra ed espressioni naturali di qualità italiana; nell’arco di questi lunghi mesi di crescita, grazie al clima umido e piovoso della zona, il carciofo riesce ad ottenere una consistenza estremamente tenera e gustosa, soprattutto nelle foglie interne dell’ortaggio.
Il “Carciofo di Paestum” rappresenta un elemento fondamentale nella dieta Mediterranea, considerando gli importantissimi valori nutrizionali, che nel 2004 è riuscito ad ottenere l’etichetta IGP (indicazione geografica protetta), anche grazie al solerte lavoro del Consorzio di tutela del “Tondo di Paestum”, un organismo che si occupa della realizzazione di eventi e progetti di informazione a riguardo, in particolare nel periodo che anticipa la raccolta e il seguente lancio sul mercato del prodotto.

Panerai

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *