Sandwich di spigola

LA RICETTA PER LA DOMENICA – DI MAURO IMPROTA – Ristorante Rosiello a Posillipo

Ingredienti per 4 persone:

  • 700 gr di Spigola fresca
  • 200 gr di Spinaci
  • 200 gr Mozzarella
  • Olio Extra Vergine di Oliva 100% Italiano
  • 2 Pomodori ramati
  • Sale
  • Pepe

Procedimento:

Pulire e squamare il pesce, sfilettandolo e dividendo in 4 parti i filetti.

In una padella, scaldare un filo di olio ed adagiarci il filetti dalla parte della pelle finchè non si formi una crosticina.

Scottare velocemente gli spinaci in un’altra padella con olio, sale e pepe.

Tagliare a fettine la mozzarella ed il pomodoro, e iniziare la composizione come una millefoglie (vedi foto), con l’alternanza degli ingredienti.

Mettere in forno a 170° per 4 minuti, impiattando su carta paglia e servire.

Buon appetito Italia, e fateci sapere se vi è piaciuto.

L’abbinamento vino consigliato da Gennaro Miele – Sommelier:

Questa settimana la proposta degustativa è dello chef Mauro Improta, del Ristorante Rosiello di Napoli, una preparazione che rivolge lo sguardo ai sapori dell’estate con una combinazione di sensazioni differenti ma che ben si integrano tra loro dando piena soddisfazione del palato.

Nell’assaggio si alternano: grassezza della mozzarella, acidità del pomodoro e delicatezza di spinaci e della spigola, tutto questo viene unito nel passaggio in forno, breve ma funzionale, capace di dare un tocco finale che lega i sapori.

Un vino che con le sue caratteristiche concorda con il piatto è uno spumante da Asprinio d’Aversa, il Drengot di Masseria Campito. È un Metodo Martinotti con una vena d’assaggio di buona freschezza, tipica del vitigno coltivato ad alberata, ma non eccessivamente spinta con un tocco olfattivo di agrume e ananas.

Ideale per preparazioni di mare quanto d’accompagnamento con la mozzarella, la combinazione dei sapori trova piacevole interlocutore questo vino figlio storico del territorio campano, in una ricetta che nei suoi colori è un inno a quelli dell’italianità.

Buon Calice!

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *