Benevento la città delle streghe

Benevento la città delle streghe

Storia di Benevento

Benevento è una cittadina di circa 60.000 abitanti che sorge nell’entroterra dell’area appenninica della Campania, nella zona denominata Sannio. Sorge in una valle circondata dalle montagne con un’altezza media sul livello del mare di 135 metri. Benevento è stata una città osca, sannitica, romana, longobarda e poi pontificia e per tale motivo vanta un cospicuo patrimonio storico, religioso, artistico e archeologico. Il Simbolo della città è l’arco di Traiano che risulta essere uno degli archi trionfali romani con rilievi meglio conservati e per questo candidato a far parte dei beni patrimonio dell’umanità, come già la Chiesa di Santa Sofia edificata nel 760 dal Duca Arechi II. La città di Benevento è da sempre stata avvolta da un alone di mistero. In origine il suo nome greco era Maloentum, poi trasformato dai latini in Maleventum. In seguito alla battaglia del 275 A.C. in cui l’esercito romano sconfisse quello di Pirro fu ribattezzata dai Romani Beneventum e da allora il nome è rimasto lo stesso. 

Città delle streghe, le leggende

La città a è conosciuta anche come la città delle streghe. Secondo una leggenda un grande numero di Streghe si recavano nelle campagne di confine per ballare il Sabba delle Streghe sotto al famoso Noce di Benevento, qui veneravano il Diavolo esposto simbolicamente con il teschio di un caprone. L’albero con il tempo divenne leggendario nell’ambiente delle Streghe, che per tradizione volavano da ogni parte d’Europa per partecipare agli incontri sotto al grande di esso. Questa leggenda nasceva per dei particolari riti pagani che i longobardi celebravano vicino alle rive del fiume Sabato. 

Un’altra leggenda nasceva  dalla presenza della tribù dei Samentes, le cui sacerdotesse, sarebbero state dotate di magici poteri.

Per un’altra leggenda, la città sarebbe stata fondata dal guerriero greco Diomede che arrivò in Italia in seguito alla distruzione di Troia, portando con se la famosa zanna del Cinghiale Calidonio, diventata poi simbolo di Benevento.

Stregata come la sua storia sono il territorio, i suoi paesaggi ed i suoi sapori. La zona molto estesa come dimensione, ci riporta alle origini per l’esperienza di vivere la campagna con le sue attrazioni rurali e naturali, sia per la paesaggistica sia per i suoi sapori intatti, e lascia al visitatore il piacere di aver respirato e toccato con mano una storia che fu’ e che ancora oggi possiamo rivivere in un antico borgo italiano.

Quel che rimane oggi di tutte le leggende è il fascino che avvolge la città, ricca di storia e di arte e di luoghi incontaminati tutti da scoprire.

http://www.sannioautentico.it #benevento #vivereallaperto #campagna #acquapura #saporidiunavolta #viviitaliano #viaggiaitaliano #compriamoitaliano

Compriamo italiano

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *