Le scarpe made in Italy firmate Cesare Paciotti

scarpe donna cesare paciotti

Autentiche, iperfemminili e dal piglio glam rock. Le scarpe Paciotti, tra le più amate dalle celebrity d’oltreoceano

Originali ed iperfemminili, grintose e anticonformiste. Le scarpe made in Italy firmate Cesare Paciotti, le riconosci subito per l’esclusività, la cura maniacale per i dettagli e l’indiscutibile impronta glam rock. Caratteristiche,di un prodotto di alta qualità italiana,  che le hanno fatte conoscere in tutto il mondo ed amare da star del calibro di Beyoncé, Rihanna, Kim Kardashian, Anne Hataway e Sienna Miller.

Vere e proprie sculture da calzare, spesso e volentieri impreziosite da tacchi vertiginosi, altro cult del brand nato nel 1980 dalla collaborazione tra Cesare Paciotti e sua sorella Paola. Il primo, votato alla creazione, la seconda, alla gestione. Di  certo, non due neofiti. I loro genitori, Giuseppe e Cecilia, infatti, nel 1948 aprirono nelle Marche, regione legata alla produzione di scarpe d’eccellenza di qualità italiana, un’azienda di calzature artigianali apprezzate per i materiali ricercati e l’attenzione ai particolari.

Cresciuto, dunque, tra bozzetti, prototipi e l’inconfondibile profumo dei pellami, Cesare, dotato di uno spiccato estro creativo, diede forma alla sua prima collezione. Un successo incredibile che portò ben presto maison di prestigio come Versace e Dolce&Gabbana a chiedergli di produrre anche le proprie calzature. Bisognerà aspettare però altri 10 anni per la svolta ovvero per la nascita di una collezione Paciotti da donna unica, completamente diversa dalle precedenti, che si limitavano a pochi pezzi dal taglio maschile. Una “rivoluzione” nel format delle scarpe made in Italy,  che introdusse forme strong e allo stesso tempo sinuose, oltre ai mitici tacchi a stiletto. Da allora, il brand, incluso tra le icone della moda made in Italy, ha acquisito una personalità sempre più forte “suggellata” dal pugnale, divenuto simbolo del marchio che ora dà forma anche a scarpe da uomo, capi d’abbigliamento, accessori e piccola pelletteria. All’attivo, quattro collezioni: Cesare Paciotti, Wild Dagger, 4US e 308 Madison.

A farla da protagonista questa Primavera-Estate, per la donna, creazioni in pitone, cavallino, camoscio, anguilla, denim e cotone canvas abbinati a dettagli metallici di gusto rock, soprattutto, sulle punte. Per l’uomo, invece, un’ampia scelta di calzature artigianali classiche, ma declinate in pelli pregiate, come coccodrillo e Tejus, ma anche slipper in camoscio.  Una stagione, questa, ricca di novità per la maison, a partire dal cambio del logo. La prima linea, infatti, d’ora in poi sarà firmata solo “Paciotti”, nome breve, diretto ed incisivo per allinearsi ai tempi moderni, che richiedono immagini chiare e veloci.      

Nautic sud

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *